1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Contenuto della pagina

Assegni di maternità

  1. Che cos'è
  2. A chi rivolgersi
  3. Cosa occorre
  4. Tempi
  5. Note
  6. Norme e moduli

Che cos'è

L'assegno di maternità è una misura di sostegno del reddito rivolta alle donne che non beneficiano di trattamenti economici per maternità (indennità dal datore di lavoro) o che dispongono di un trattamento economico di importo inferiore a quello dell'assegno. L'assegno spetta per ogni figlio nato.

Analogamente all'assegno per nucleo familiare con 3 figli minori a carico, il trattamento economico viene concesso dal Comune (a cui compete la verifica dei requisiti di legge) e versato dall'INPS.

L'assegno è rivolto a:

  • cittadine italiane o comunitarie;
  • cittadine extracomunitarie in possesso di permesso di soggiorno (oggi sostituita dal "Permesso di soggiorno CE per soggiorno di lungo periodo") oppure della carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza in uno stato membro oppure cittadine extracomunitarie in possesso dello status di rifugiato politico.

La richiedente deve inoltre avere i seguenti requisiti:

  • non avere, per la maternità per ci si richiede l'assegno, accesso ad altri trattamenti economici;
  • in presenza di un trattamento di maternità, un'indennità ricevuta inferiore a quella prevista dalla legge (in tal caso, alla richiedente viene versato la quota mancante al raggiungimento della soglia);
  • non avere presentato domanda di assegno a carico della Stato;
  • avere un ISE (Indicatore della Situazione Economica) inferiore alla soglia di riferimento per l'anno in corso.

La domanda deve essere presentata entro i sei mesi dalla nascita del bambino.

 

A chi rivolgersi per avere informazioni

Settore Politiche Sociali - La segreteria è aperta al pubblico per la consegna / ritiro di materiale oppure per la richiesta di informazioni dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 12.30 e il lunedì pomeriggio dalle 15 alle 18 (il martedì e il venerdì gli uffici sono chiusi al pubblico).

Per la presentazione della domanda è necessario prendere appuntamento con l'assistente sociale telefonando alla segreteria del settore 0331 526248 o inviando una e-mail a serv.sociali@comune.castellanza.va.it.

 

A chi fa capo il procedimento

Tel. 0331 526.282 e-mail f.mosca@comune.castellanza.va.it.
Responsabile del procedimento: a.s. dr.ssa Francesca Mosca.

 

Cosa occorre

Il modello di domanda (analogo a quello per l'assegno nucleo familiare con 3 figli minori a carico) consiste in un'autocertificazione con cui il richiedente dichiara di essere in possesso i requisiti richiesti e viene compilato presso l'ufficio Servizi Sociali, che provvede ad inoltrarla all'INPS. Il richiedente al momento della compilazione deve presentarsi con la seguente documentazione:

  • Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) attestante la situazione reddituale complessiva;
  • attestazione ISEE in corso di validità con indicazione dei redditi dell'anno precedente a quello della richiesta;
  • carta di identità e/o permesso di soggiorno;
  • codice IBAN del conto su cui effettuare il bonifico dell'importo erogato.

L'attestazione ISEE, che ha validità di un anno, piuò essere richiesta ad un Centro di Assistenza Fiscale (vedi elenco).

 

Quanto tempo ci vuole

La domanda  viene inserita online entro 30 giorni e il pagamento da parte dell'INPS avviene entro 40 giorni (dall'inserimento).

 

Nota bene

Il beneficio viene concesso anche per i minori in adozione o affidamento preadottivo purchè il bambino/a non abbia superato i 6 anni al momento dell'adozione.

 

Riferimenti normativi