1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Contenuto della pagina

Occupazione di suolo pubblico

  1. Che cos'è
  2. A chi rivolgersi
  3. Cosa occorre
  4. Costi
  5. Tempi
  6. Note
  7. Norme, moduli e documenti

Che cos'è

L'occupazione di suolo pubblico è l'uso esclusivo e temporaneo da parte di un soggetto privato di uno spazio normalmente destinato all'uso collettivo (marciapiedi, strade, piazze ecc). Per ogni deposito di qualsiasi natura e per qualsiasi attività occorre richiedere al Comune uno specifico atto autorizzatorio, cioè una autorizzazione o una concessione, a seconda del tipo di occupazione richiesta.

Si parla di autorizzazione quando l'occupazione del suolo pubblico è temporanea, di breve durata: è il caso che ricorre quando un privato deve montare ponteggi, trabattelli, cavalletti, depositi per opere stradali, veicoli ecc.

Si tratta invece di una concessione quando l'occupazione è permanente e di lunga durata, come ad esempio per il montaggio di tende e chioschi.

Nel primo caso, l'occupazione è vincolata alla sola autorizzazione scritta da parte del Comune; nel secondo, occorre corrispondere la relativa tassa di occupazione.

 

A chi rivolgersi per avere informazioni

Settore Polizia Locale - tel. 0331 526.273 e-mail polizia.municipale@comune.castellanza.va.it nei seguenti orari: lunedì, mercoledì, venerdì, sabato dalle 15 alle 18; martedì, giovedì, sabato dalle 9.30 alle 13.

 

A chi fa capo il procedimento

Tel. 0331 526.273 (segreteria di settore) e-mail francesco.nicastro@comune.castellanza.va.it.
Responsabile del procedimento: Comandante Francesco Nicastro.

 

Cosa occorre

E' necessario presentare domanda in bollo tramite l'apposito modulo (o seguendone la traccia), a cui andrà allegata una planimetria con l'indicazione delle dimensioni dell'area occupata e delle aree circostanti e la ricevuta del pagamento della tariffa del procedimento.

  • planimetria della zona interessata con l'indicazione dell'area di cantiere (o di occupazione del suolo);
  • copia dell'eventuale autorizzazione alla manomissione del suolo pubblico rilasciata dal competente settore.

Come previsto dal D.Lgs. 82/2005 (Codice dell'Amministraizone Digitale), i cittadini e le imprese hanno facoltà di presentare la domanda anche in modalità telematica tramite e-mail o PEC; in tal caso, alla domanda andrà allegata la fotocopia di un documento di identità del richiedente. Il documento di autorizzazione (o concessione) verrà inviato in formato digitale per via telematica e il richiedente dovrà inviare l'autocertificazione di avvenuto annullamento della marca  da bollo apposta sull'autorizzazione.

 

Quanto costa

L'importo della tassa va versato direttamente alla San Marco Spa (via Roma n°26, tel. 0331 503336 e-mail castellanza@sanmarcospa.it), concessionaria del Comune di Castellanza per la riscossione dei tributi e varia in relazione alla superficie e alla durata dell'occupazione: nelle allegate tabelle sono riepilogati i costi a mq, le agevolazioni e le riduzioni previste dal regolamento.

Al Comune va invece corrisposto l'importo di € 10,00 a titolo di tariffa per la predisposizione dell'autorizzazione. Il pagamento del corrispettivo può essere effettuato nei seguenti modi:

  • pagamento con carta di debito (prepagata o bancomat) o carta di credito all'Ufficio Tributi / Economato negli orari di apertura al pubblico;
  • bonifico Bancario intestato a : COMUNE DI CASTELLANZA -Tesoreria Comunale - Viale Rimembranze, 4 -21053 CASTELLANZA (VA) -C.F.: 00252280128 - COD. IBAN: IT18 Y 05696 50120 000007329X23;
  • pagamento online tramite il sistema ScrignoPagoFacile (la pagina è raggiungibile anche dal banner nella colonna di destra dell'homepage) gestito dalla Tesoreria comunale Banca Popolare di Sondrio; negli appositi menu a tendina è necessario specificare, oltre all'ente destinatario, il tipo di pagamento (nel caso in questione occorre selezionare "OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO");
  •  versamento su Conto Corrente Postale n. 19920214 intestato a Comune di Castellanza.
 

Quanto tempo ci vuole

L'autorizzazione o concessione viene rilasciata entro 15 giorni dal ricevimento della domanda, salvo ulteriori necessità istruttorie. Il richiedente può ritirarla all'Ufficio Relazioni con il Pubblico, consegnando una marca da bollo da applicare sul documento.
In alternativa, il richiedente può allegare alla domanda una seconda marca da bollo e una busta preaffrancata per l'invio del documento tramite il servizio postale.
E' possibile richiedere l'invio dell'autorizzazione in formato telematico tramite PEC. in tal caso, il richiedente dovrà apporre sulla propria copia dell'autorizzazione una marca da bollo e inviare l'autocertificazione in cui dichiara, sotto la propria responsabilità, di averla annullata (vedi modulistica).

 

Nota bene

Nel caso in cui l'esecuzione dei lavori o dell'attività di occupazione di aree pubbliche non comporti la modifica del traffico veicolare, il soggetto esecutore deve comunque presentare una comunicazione di esecuzione lavori almeno 7 giorni prima del loro avvio.

 

Riferimenti normativi

Moduli e documenti