1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Contenuto della pagina

Compostaggio domestico

  1. Che cos'è
  2. A chi rivolgersi
  3. Cosa occorre
  4. Costi
  5. Tempi
  6. Norme, moduli e documenti

Che cos'è

Il compostaggio è il procedimento tramite cui dai rifiuti biodegradabili (frazione umida della rccolta diferenziata), tramite un processo di trasformazione chimico fisico, si ottiene il compost, un fertilizzante utilile per la concimazione dle giardino, dell'orto e dei rinvasi di piante in appartamento. il compost è una sostanza particolarmente efficace per l'uso domestico e priva di additivi chimici.

Il Comune di Castellanza , nell'ottica della riduzione dei rifiuti solidi urbani, promuove l'uso del compostaggio domestico tramite la distribuzione in comodato d'uso gratuito di compostiere, gli appositi contenitori per la produzione del compost. La compostiera viene consegnata al domicilio del richiedente crredata di un manuale di utilizzo e di un sacchetto di enzimi per attivare il processo biologico.

Il requisito necessario per avere la compostiere è, oltre ad essere residenti a Castellanza, di abitare (come proprietario oppure locatario) in un'abitazione con un giardino, un orto, un parco o comunque un'area verde.

Nella compostiera possono essere inseriti gli avanzi della tavola, i fondi di caffè, di infusi e tisane, gli scarti di  giardino, i resti dell'orto, i resti di fuoco e barbecue, il letame di animali da compagnia e da cortile.

In base al "Regolamento per la disciplina dell'Imposta Unica Comunale - IUC", il compostaggio domestico comporta una riduzione della tassa per la raccolta dei rifiuti (art. 37).

 

A chi rivolgersi per avere informazioni

Settore Governo del Territorio - ufficio Ecologia tel. 0331 526.213 e-mail ecologia@comune.castellanza.va.it - orari di apertura al pubblico: vai alla pagina.

 

A chi fa capo il procedimento

Tel. 0331 526.213 e-mail ecologia@comune.castellanza.va.it.
Responsabile del procedimento: dr. Fabio Spadoni.

 

Cosa occorre

E' necessario presentare l'apposito modulo, debitamente compilato in ogni sua parte, all'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune. Una volta ottenuta la compostiera e attivato il processo di compostaggio, è possibile richiedere l'agevolazione tariffaria secondo il modulo allegato, da presentare all'Ufficio Tributi ed Economato del Comune.

Il sito di compostaggio dovrà essere posizionato il più distnate possibile dai confini di proprietà, con limite minimo di 2 metri dal confine e 5 metri dalle più vicine finestre dei confinanti. L'attività non deve inoltre emettere cattivi odori e non deve arrecare disturbo ai vicini.

Con l'avvio del compostaggio, il richiedente esonera il comune dalla raccolta della frazione umida dei rifiuti.

 

Quanto costa

La compostiera viene consegnata a titolo di comodato gratuito e il richiedente si impegna a non cederla a terzi. La consegna non ha costi: al contrario, il compostaggio permette di usufruire di un'agevolazione tariffaria sul servizio di raccolta dei rifiuti.

 

Quanto tempo ci vuole

La compostiera viene consegnata dagli operai del Comune entro 30 giorni dalla richiesta fino ad esaurimento delle scorte annuali.

 

Moduli e documenti