1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Contenuto della pagina

Imposta Unica comunale (IUC): le prossime scadenze


Imposta Municipale Propria (IMU) - Versamento saldo

Il versamento della rata di acconto IMU pari al 50% l'anno di imposta 2017 dovrà essere effettuato entro il 16 giugno in misura del 50% dell'importo ottenuto applicando le aliquote in vigore nell'anno 2016; la seconda rata va versata entro il 18 dicembre a saldo dell'importa complessivamente dovuta calcolata applicando le aliquite vigenti per il 2017 (invariate rispetto all'anno precedente) con eventuale conguaglio sulla prima rata.
Il versamento dell’IMU va fatto tramite il modello F24 utilizzando i seguenti codici tributo:

  • 3912 IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze - COMUNE
  • 3914 IMU - imposta municipale propria per i terreni – COMUNE
  • 3916 IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili - COMUNE
  • 3918 IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati – COMUNE
  • 3930 IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE
  • 3925 IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - STATO

Il campo “codice ente/codice comune” deve contenere il codice catastale del Comune di Castellanza: C139

 

Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) - Versamento saldo

E' possibile pagare la TASI in due rate o in unica soluzione. Nel primo caso, l'acconto nella misura del 50% dell'imposta dovuta applicando le aliquote in vigore (invariate rispetto all'anno precedente) deve essere versato entro il 16 giugno, mentre la seconda rata a saldo va versata entro il 18 dicembre.
Il pagamento può essere effettuato in unica soluzione entro il 16 giugno.

Il versamento dell’IMU va fatto tramite il modello F24 utilizzando i seguenti codici tributo:

  • 3958 TASI – tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale classificata nelle categorie catastali A1, A8 e A9 e relative pertinenze – art. 1, c.639, L. n. 147/2013 e s.m.
  • 3959 TASI – tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale – art. 1, c. 639, L.n. 147/2013 e s.m.
  • 3961 TASI – tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e s.m.

Il campo “codice ente/codice comune” deve contenere il codice catastale del Comune di Castellanza: C139

 

Tassa sui Rifiuti (TARI) - versamento acconto

La TARI va versata in tre rate:

1a rata - acconto etro il 30/03/2017;
2a rata - acconto entro il 31.10.2017;
3a rata - sando entro il 31.12.2017 (02.01.2018).

 

Presentazione della dichiarazione IUC (IMU, TASI, TARI)

E' obbligatorio presentare la dichiarazione qualora nel corso dell'anno precedente si siano verificati variazione, inizio del possesso o detenzione dei locali e delle aree assoggetabili al tributo.

Gli obblighi dichiarativi TASI sono assolti, per i possessori, attraverso la presentazione della dichiarazione IMU e, per i detentori, attraverso la presentazione della dichiarazione TARI. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi qualora le condizioni rimangano invariate.

I modelli di dichiarazione compilabili sono disponibili alla sezione Modulistica cliccando qui.

 

Note Comuni

  • Il calcolo IMU e TASI e la stampa del modello F24 può essere effettuato online sul sito www.amministrazionicomunali.net;
  • Il versamento tramite il Modello F24 può avvenire presso gli sportelli di qualunque agente della riscossione o banca convenzionata, presso gli uffici postali o online mediante il servizio telematico (Entratel o Fisconline), mediante i servizi di home banking delle banche e di Poste Italiane, o i servizi di remote banking (Cbi) offerti dal sistema bancario oppure tramite gli intermediari abilitati al servizio telematico Entratel (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.);
  • I versamenti a saldo, entro le varie scadenze, dovranno avvenire a conguaglio in base alle aliquote e tariffe approvate dal Consiglio Comunale in concomitanza con l’approvazione del Bilancio di previsione per l’anno precedente;
  • Tutta la documentazione è disponibile su questo sito navigando nella sezione Tributi